21 GIUGNO 2016

FISSATA DAL GRAN MAGISTERO LA DATA DELLE

INVESTITURE DEL 2017 PER LA COMMENDA SICILIANA

L’Abate Generale Dr. Bruno Platter, 65° Gran Maestro dell’Ordine Teutonico, su proposta del Commendatore di Santa Maria degli Alemanni, ha fissato la data delle investiture dei nuovi membri della Commenda siciliana che avranno luogo il 15 ottobre 2017 presso la Cattedrale di Monreale.

Come di consueto il Pontificale per le investiture sarà preceduto, il 14 ottobre 2017, da un incontro culturale organizzato dall’Accademia Teutonica Enrico VI di Hohenstaufen e dalla Veglia di preghiera con la recita dei Vespri che avranno luogo presso la Chiesa Capitolare Teutonica del Sacro Cuore in Monreale.

 

 

20 giugno 2016

FIRMATI ACCORDI DI COLLABORAZIONE

SCIENTIFICA DELL’ACCADEMIA TEUTONICA

CON L’ACCADEMIA SAN PIETRO E CROCE REALE

L’Accademia Teutonica Enrico VI di Hohenstaufen ha firmato due accordi di cooperazione scientifica con l’ “Accademia San Pietro” e con “Croce Reale”.

L’Accademia San Pietro ha sede a Sartirana Lomellina, in provincia di Pavia, presso la storica Villa Buzzoni, è dotata di una ricca biblioteca ed annovera tra i propri accademici S.A.R.I. l’Arciduca Martino d’Austria Este.

“Croce Reale” ha sede a Torino e della sua consulta d’onore fanno parte personaggi come i Principi Ferdinando e Carlo Massimo ed il Principe Maurizio Ferrante Gonzaga del Vodice. Si ispira ai principi e ai valori della Dottrina Sociale della Chiesa Cristiana Cattolica come fondamento della cultura italiana ed europea. Ha come criterio ispiratore il contrasto ad un’Europa senza anima, senza spessore morale e schiava del sistema economico e si batte per un’Unione Europea basata su reali elementi di comunanza storico-culturale identificate nelle Radici Cristiane dell’Europa.

 

 

15 giugno 2016

CONVEGNO SATIRANA 18 GIUGNO 2016

L’intero programma può essere scaricato cliccando sull’immagine.

 

 

01 GIUGNO 2016

UDIENZA PAPALE A CONCLUSIONE DEL PELLEGRINAGGIO

PER IL GIUBILEO DELLA MISERCORDIA

DELLA COMMENDA A ROMA

(Sua Santità Francesco ed il Commendatore Teutonico di Sicilia)

Si è concluso con l’udienza papale e con l’attraversamento della Porta Santa della Basilica di San Pietro il pellegrinaggio giubilare della Commenda di Santa Maria degli Alemanni a Roma.

Il Commendatore, accompagnato dall’Assistente Spirituale Mons. Michele Pennisi famOT, Arcivescovo di Monreale, ha incontrato il Sommo Pontefice al quale ha rivolto il filiale saluto dell’intera Commenda, portando in dono il bassorilievo in bronzo di Santa Maria dei Teutonici.

    (Lapide all’ingresso del Campo Santo Teutonico all’interno della Città del Vaticano)

Subito dopo l’incontro con il Santo Padre il Commendatore, i Familiari e tutti gli accompagnatori hanno attraversato la Porta Santa della Basilica di San Pietro per poi raccogliersi in preghiera presso la Cappella Palatina della Basilica di San Pietro ove, lo stesso Commendatore ha presieduto un breve momento di preghiera comunitaria recitando anche l’antica orazione dei Cavalieri Teutonici che, ormai tradizionalmente, chiude tutte le celebrazioni della Commenda siciliana.

     (Un gruppo di Familiari della Commenda di Sicilia all’interno della Chiesa del Campo Santo Teutonico)

I Familiari Teutonici hanno poi lasciato dalla Basilica dalla porta che conduce direttamente al Campo Santo Teutonico, il cui ente morale è accademico d’onore dell’Accademia Teutonica Enrico VI di Hohenstaufen, che hanno visitato rendendo omaggio a tutti i defunti che ivi riposano in pace.

 

30 MAGGIO 2016

SOLENNE PONTIFICALE DI APERTURA DEL PELLEGRINAGGIO

GIUBILARE DELLA COMMENDA A ROMA

Ha avuto luogo presso la Chiesa di Sant’Aniceto a Palazzo Altemps in Roma il solenne Pontificale di apertura del Pellegrinaggio giubilare della Commenda di Sicilia dell’Ordine Teutonico (22 familiari e 60 accompagnatori), presieduto da Sua Eccellenza l’Abate Primate dei Benedettini Notker Wolf.

Il Pellegrinaggio è stato guidato dall’Assistente Spirituale della Commenda Mons. Michele Pennisi famOT e dal Commendatore Pino Zingale famOT.

L’Abate Primate Wolf nella sua omelia, dopo avere ricordato i trascorsi guerrieri dell’Ordine Teutonico ha richiamato l’attenzione sulla trasformazione delle armi da usare per la difesa della fede: una volte le spade, oggi la misericordia. Ha, quindi, invitato tutti a predisporre il proprio spirito al servizio dei fratelli nella quotidiana testimonianza di una fede realmente vissuta alla luce dei precetti evangelici, ricordando come la Sicilia, per storia e cultura, sia un faro di pacifica convivenza ed accoglienza per tutti coloro che, pur nella diversità di fede religiosa, intendano vivere in armonia e rispetto degli altri.

A conclusione del Pontificale il Commendatore, nella sua qualità di Rettore dell’Accademia Teutonica Enrico VI di Hohenstaufen, ha consegnato all’Abate Wolf il diploma e le insegne di accademico d’onore, il quale non senza una certa commozione ha ringraziato per il privilegio concessogli che lo lega ancor di più ad una terra, come la Sicilia, da lui molto amata.

Il Diploma e le insegne di accademico d’onore sono state pure consegnate a Don Riccardo Petroni (novizio della Commenda), nella sua qualità di Superiore della Fraternità Sacerdotale della Familia Christi, il cui coro ha accompagnato con i canti gregoriani l’intero pontificale, Fraternità che è stata annoverata fra gli accademici d’onore per l’attività culturale, liturgica e spirituale che conduce anche in Sicilia in difesa della purezza degli autentici valori della fede cattolica.

 

 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

La consultazione del sito dell'Ordine Teutonico Sicilia prevede l'utilizzo di cookie. La prosecuzione della navigazione si intende come implicita accettazione di tale condizione.